Roma: è caos nella gestione dei condomini

Prima di capire cos’è la gestione condominiale è opportuno capire che cos’è un condominio. Il codice civile, come per altri istituti, non ne fornisce una vera e propria definizione, possiamo però definire il condominio come “una particolare forma di comunione su una base immobiliare.  L’aggettivo “particolare” non si trova lì per caso, indica infatti il fatto che nel condominio coesistano parti di proprietà esclusiva e parti di proprietà comune. Chiariamo ora questi due concetti: la proprietà esclusiva riguarda ad esempio il tuo appartamento; la proprietà comune, può essere invece individuata nel giardino, nelle scale piuttosto che nell’atrio.

Se invece parliamo di terreni di proprietà di più persone non si tratterà più di gestione condominiale, ma di comunione. Un esempio di comunione può essere un atto testamentario nel quale il padre lascia ai figli un terreno, senza spartirlo ai singoli. Risulta quindi evidente che il tratto distintivo delle due fattispecie va individuato nella diversa conformazione dei diritti di proprietà che i singoli vantano rispetto al bene immobile.

Affidarsi a un professionista ti facilita la vita

Quante volte invece di risolvere le piccole questioni, arrivate a fine assemblea con le stesse problematiche? La verità è questa: il malessere in condominio esiste, è una realtà. E questo malessere deriva dall’incapacità dei condomini e dell’amministratore di condominio di saper gestire gli inevitabili casi di liti condominiali. La gestione del fenomeno liti nel condominio, allora, può diventare una delle tante leve utili a migliorare l’organizzazione condominiale.

È importante affidare la gestione del tuo condominio a professionisti del settore. La gestione contabile, fiscale e operativa non saranno più un problema. Affidandoti ad un esperto della gestione condominiale non dovrai più preoccuparti di guasti e problemi. Potrai seguire ogni intervento passo per passo, assicurandoti che tutto venga fatto per il meglio ed intervenendo personalmente per apportare migliorie, modificando quel che ritieni più opportuno.

Avrai una gestione a 360° anche di bollette e utenze. Potrai gestire in tutta tranquillità utenze e ripartizioni, anche di situazioni complesse come la ripartizione per fasce di consumo. Persino i sinistri e le pratiche legali non saranno più un problema; potrai consultare in ogni momento la documentazione trasmessa all’assicurazione, relativa a sinistri, oppure gestire le pratiche legali in maniera semplice ed efficace.

I professionisti del settore, tuttavia, possono risolvere i problemi fino ad un certo punto. L’aspetto relazionale è fondamentale se si intende garantire un concreto benessere condominiale. Senza una guida che sappia gestire il conflitto e comprendere come risolvere le liti condominiali l’organizzazione stessa rischia il collasso.

Il tuo condominio a portata di smartphone

I software per la gestione dei condomini stanno di mano in mano diventando sempre più conosciuti. Ne esistono una moltitudine, alcuni a pagamento altri gratuitamente scaricabili da internet, tutti con caratteristiche diverse. Tutti i programmi possono essere utilizzati da un computer fisso o portatile (Windows, Mac o Linux), alcuni dispongono anche delle apposite app, facilmente consultabili dal proprio smartphone.

Per i requisiti minimi per l’installazione, le caratteristiche tecniche e per maggiori informazioni su ogni programma si consiglia di visitare il sito ufficiale o di contattare le aziende produttrici. Alcuni, come questo che ti suggeriamo,  dispongono addirittura di un Social Network per il condominio, dove è possibile pubblicare direttamente i dati della gestione. Per comunicare le date dell’assemblea, basterà pubblicare un post con le date e le attività che in automatico verranno comunicate a tutti i condomini!

 

Se non sapete a chi rivolgervi date un’occhiata al sito di questa ottima agenzia immobiliare che da anni ormai si occupa della gestione di numerosi condomini nella città di Roma, evitando controversie e ulteriori problematiche che possono insorgere.